sabato 28 marzo 2009

AIUTO!!



Come si consola un'adolescente di sedici anni che piange ininterrottamente da tre giorni , perchè il fidanzatino l'ha lasciata????
Per la prima volta nella vita mi sento impotente...
e piange il cuore anche a me.

5 commenti:

Daniela ha detto...

Oddio...mi hai fatto venire i lucciconi...mi ricordo che tanti anni fa mi sono ritrovata in una situazione analoga, solo che ero sola per strada, seduta sulle scale di una portineria, lontana da casa perchè non avevo voglia di farmi vedere in quelle condizioni da mia madre...una ragazza sui 25 anni(mai vista prima)si venne a sedere accanto a me per parlare, mi consolò dicendomi che si sarebbe sposata di lì a pochi mesi con l'amore della sua vita, incontrato qualche anno prima e che ringraziava il cielo di essere stata lasciata dal fidanzato precedente perchè se no non avrebbe incontrato il vero amore. Ovviamente non ho smesso immediatamente di soffrire ma ho capito che chiudendo una parentesi se ne sarebbe potuta aprire un'altra più bella...stalle vicina se lo permette, fate qualcosa insieme e dalle una bella dose di cioccolato. Se ne ha voglia falle togliere di mezzo le foto del trucido e suggeriscile di fare un elenco dei suoi difetti e principalmente raccomandale di non cercarlo e di non farsi vedere affranta, evidentemente lo "str****tto" non la meritava. In bocca al lupo e un grosso abbraccio a tutte e due...spero che il suo cuoricino guarisca presto.
Baci, Daniela

melania ha detto...

diamo tempo al tempo.....
cerca di starle accanto senza essere invadente...rispetta questo
suo momento di dolore....
che da il tormento anche a te....
vedrai che dopo la tempesta torna sempre il sereno..
ciao
melania

Mariarita ha detto...

Patrizia carissima, anche a me è capitato di veder soffrire Benedetta per amore...ma dai tempo al tempo, lasciala sfogare, passerà.
La mia ne ha 18 e mezzo ed è passata in queste fasi...ora da un anno e mezzo sta con il suo ragazzo e si si dovessero lasciare penso che la raccoglierei con il cucchiaio...
L'unica cosa che ci resta da fare è ascoltarle, consigliarle e comprenderle.
Ci siamo passate anche noi. Io piansi una mattina intera in classe perchè il mio ragazziono mi lasciò davanti al ortone della scuola ed i professori capirono e mi lasciarono sfogare...che carini!!!
Baci e buona domenica
Mariarita

Rosanna ha detto...

davvero difficile il compito di consolatrice :(
speriamo passi presto la delusione!

eliana ha detto...

Lasciala piangere, anche questo dolore l' aiutera' a diventare una donna, tu dille che ci sei, sempre!
Mia figlia ha perso un carissimo amico per un incidente in moto, ha passato mesi a piangere sconsolata, e non credeva che il tempo e' il toccasana di tutto, ora quando parla di lui lo fa con il sorriso sulle labbra. Non per niente si dice che il primo amore non si scorda mai, non si scorda il batticuore che ti da ma anche il dolore di quando lo perdi.
Un abbraccio

Eliana